I dati delle transazioni Bitcoin puntano a potenziali picchi nel trading OTC

Il volume delle transazioni Bitcoin si sta rapidamente spostando al di fuori delle borse, il che è un segno positivo che indica che il mercato sta cominciando a maturare, in quanto è spinto meno dal trading speculativo e più dall’investimento a lungo termine e dall’utilizzo del mondo reale.

È importante notare che il calo delle transazioni in borsa sembra indicare anche un’impennata del numero di operazioni fuori borsa condotte dagli investitori, il che è un segno positivo che indica un afflusso di grandi acquirenti sul mercato.

Questo potrebbe essere un segnale positivo che rafforza le prospettive a medio termine del mercato, suggerendo che potrebbe vedere un importante afflusso di capitale fresco, nonostante la performance poco brillante di BTC negli ultimi tempi.

È importante notare che il recente calo dei prezzi non è dovuto ad una debolezza di fondo, ma piuttosto alle turbolenze del mercato azionario. Ciò ha portato gli investitori ad una crescita nervosa, che ha avuto un impatto negativo sugli asset volatili come Bitcoin.

Le borse perdono il loro predominio sull’attività di mercato

NewsBTC ha riferito all’inizio di questa settimana che gli scambi rappresentano ora il 20% delle entrate dei minatori, segnando un drastico calo rispetto a dove questa stessa metrica era nel 2018.

Secondo la piattaforma di analisi Glassnode, il dominio delle commissioni di scambio ha raggiunto picchi del 41% nel 2018, e da allora è in calo.

„On-chain Exchange Fee Dominance mostra il ruolo importante che gli scambi centralizzati giocano nell’ecosistema Bitcoin. Il 20% di tutte le tasse minerarie sono attualmente utilizzate per le BTC tx che comportano attività di scambio. Nel 2018, dopo il picco di BTC, questo numero ha raggiunto il 41%“.

Il suo declino sembra indicare che un maggior volume di transazioni si sta spostando al di fuori delle borse, probabilmente tra individui, imprese e trader OTC.

CryptoQuant CEO: BTC potrebbe vedere un picco nel volume delle transazioni OTC

Parlando dei dati di cui sopra relativi al mezzo su cui avvengono le transazioni Bitcoin, il CEO di CryptoQuant Ki Young Ju ha spiegato che ritiene che questo possa indicare un aumento del volume di trading OTC.

„Il numero di BTC trasferiti ha raggiunto il picco dell’anno, e questi TX non provengono dalle borse. Il Fund Flow Ratio di tutte le borse ha raggiunto il minimo dell’anno. Sta succedendo qualcosa. Forse le operazioni OTC… Questo è successo anche nel febbraio 2019, quando il volume delle operazioni OTC è salito alle stelle. Penso che questo sia un forte segnale rialzista“.

Se l’attività di trading OTC è in crescita, può indicare che la Bitcoin sta vedendo grandi afflussi di capitale da parte di investitori facoltosi. Questo potrebbe essere un segnale positivo per le sue prospettive a breve termine.